Il Koanga Institute è un istituto di agricoltura rigenerativa, sede della più grande collezione di semi antichi del patrimonio della Nuova Zelanda. Dopo oltre 40 anni di attività di ricerca e condivisione di metodi per la vita rigenerativa, è arrivato il momento per loro di espandere le loro attività. Da qui è nata l'idea di progettare un'impresa sociale che possa lavorare in parallelo con l'istituto e sostenerlo.

 

Mi è stato chiesto di assumere il ruolo di facilitatore, aiutando il gruppo a riunirsi e gettare le basi per l'inizio di questo nuovo capitolo. In qualità di facilitatore, ho lavorato per risolvere alcuni dei conflitti che erano presenti all'interno del gruppo, creando uno spazio sicuro per la comunicazione non violenta e la condivisione di feedback costruttivi. Inoltre, doveva essere stabilita una linea di comunicazione efficace tra le persone coinvolte ed i proprietari del terreno, i quali avevano il potere di prendere le decisioni finali sull'opportunità o meno di procedere. Una volta creato questo spazio, ho anche facilitato i processi creativi per stabilire la visione, la missione, gli obiettivi principali e la struttura interna del team. Da questa fase, il gruppo è andato avanti e ha sviluppato un business plan per attrarre fondi e investitori.

 

Il processo che il gruppo ha attraversato è stato uno dei più sorprendenti che abbia mai visto. Una volta che tutti si sentivano in uno spazio sicuro, i loro cuori erano aperti alla condivisione ed alla ricezione a un livello che non era mai accaduto prima. Questo non solo ha permesso al progetto di andare avanti in modo efficace, ma ai singoli elementi del team di sentirsi ascoltati e supportati come mai prima. Questa energia molto speciale ha trasformato la squadra in una famiglia, nella quale tutti condividono una visione comune di sostenere la rigenerazione della nostra cultura!